Crossing Paths

Il Progetto

Un progetto del Teatro dell′Argine
in partnership con Taastrup Teater (Danimarca) e Badac Theatre (Regno Unito)
1 maggio 2010 - 31 ottobre 2011
con il sostegno della Commissione Europea - Programma Cultura 2007/2013
 

Un progetto dedicato ai giovani, ai temi della povertà, dell′inclusione sociale e dell′intercultura, e del possibile ruolo del teatro e delle arti come strumenti per la crescita personale, contro il disagio e per l'inclusione sociale.

Temi

Crossing Paths intreccia questioni e temi cari da anni al lavoro del Teatro dell'Argine e dei partner:

  • il teatro come strumento di crescita, comunicazione e dialogo interculturale rivolto ai più giovani;
  • il tema della povertà e dell′esclusione sociale (tema dell′anno europeo 2010);
  • l′intercultura;
  • lo scambio attivo di pratiche e metodi artistici con altre compagnie o teatri in tutta Europa;
  • la connessione in network con enti, istituzioni, associazioni che si occupano di educazione e di sociale in senso lato, che operano a livello sia locale che internazionale;
  • l'intrecciarsi di diversi saperi e pratiche: artisti, educatori, filosofi, psicologi, antropologi, sociologi, pedagogisti che incrociano il proprio lavoro e lo arricchiscono grazie alle reciproche riflessioni e conoscenze.

Azioni

  1. Laboratori e spettacoli teatrali con ragazzi
Il progetto prevede la costituzione di tre gruppi di ragazzi, uno in Italia, uno in Danimarca e uno nel Regno Unito, che seguiranno un laboratorio teatrale sul tema della povertà, dell’esclusione sociale e dell’intercultura. Nel corso dei 18 mesi del progetto ciascun gruppo lavorerà anche con i registi e insegnanti degli altri due paesi, che andranno nelle loro rispettive città sia per sessioni di scambio metodologico e artistico con i partner, sia per lavorare direttamente con i ragazzi.
Dopo qualche mese, i gruppi sono diventati quattro: un gruppo di giovanissimi italiani è stato aggiunto ai tre di partenza per equilibrare le età dei componenti.
A tutt’oggi fanno parte del progetto due gruppi di ragazzi tra i 12 e i 13 anni e due gruppi di giovani tra i 17 e i 21.
 
Dai laboratori scaturiranno quattro spettacoli, rappresentati dal 23 al 28 maggio 2011 nell’ambito del Festival delle Scuole dell’ITC Teatro, il più grande festival di teatro scolastico d’Italia. A maggio giungeranno pertanto da Regno Unito e Danimarca una quarantina tra ragazzi e artisti, che finalmente si incontreranno tra loro e con i colleghi italiani, per scambiare opinioni, emozioni, riflessioni.
 
  1. Il Convegno
Tra gli obiettivi più importanti del progetto c'è il convegno di sabato 21 maggio 2011 (organizzato dal Teatro dell'Argine in collaborazione con l'Università di Bologna - Scienze della Formazione): un convegno sui temi della povertà, dell'esclusione sociale e dell'intercultura e sul ruolo del teatro e delle arti come possibili strumenti di crescita personale, contro il disagio e per l'inclusione sociale.
Al convegno hanno aderito a tutt'oggi personalità molto importanti per il contributo che hanno dato a queste questioni in vari ambiti:
Miguel Benasayag e Claudio Misculin (Accademia della Follia)
Alessandro Dal Lago
Marco Revelli
Mimmo Sorrentino
terranno degli interventi nel corso della mattina.
 
Al pomeriggio ci saranno dei gruppi di lavoro coordinati da guide d'eccezione quali Armando Punzo (Compagnia della Fortezza), Gabriele Del Grande (Fortress Europe), Emanuele Valenti (Punta Corsara - Progetto Scampia), Massimo Marino (giornalista e critico), Federica Zanetti (Università di Bologna) e altri in via di definizione.
 
Come partecipare?
Il convegno è aperto a tutti, anche se specificamente pensato per gli insegnanti e gli operatori dei settori educazione, sociale, teatro.
La partecipazione al convegno è gratuita, previa iscrizione.
Man mano che il programma sarà definito, sarà pubblicato sul sito.
 
  1. Il Network
Cos'è il network? L'educazione, il sociale, le arti
Crossing Paths cerca inoltre di costruire un network che comprenda associazioni, cooperative, scuole, università, istituzioni, enti, ong, no profit, centri interculturali o di accoglienza, compagnie teatrali, artisti o singoli individui che si occupano di educazione o di sociale o di arti applicate al sociale.
Il network tenta di mappare, conoscere e far conoscere tra loro realtà che operano nello stesso settore o in settori contigui e che potrebbero giovarsi l'una delle attività, conoscenze e competenze dell'altra.
 
Come e perché aderire? Modalità, vantaggi e un evento finale per farsi conoscere
Aderire al network è gratuito. Oltretutto l'adesione ad un network europeo dà qualche credito nel caso la realtà aderente desideri a sua volta accedere a fondi europei.
Ogni membro avrà una pagina del sito dedicata, nella quale descrivere le proprie attività; riceverà mensilmente una newsletter di aggiornamento sui progressi del progetto e potrà, se lo desidera, partecipare all'evento finale ad esso dedicato. Si tratta di una sorta di open day dedicato ai membri, i quali potranno esporre al pubblico le loro attività, all’interno di uno spazio-tenda arricchito da piccole performance dei giovani attori. Questo evento si terrà domenica 22 maggio 2011 nel Parco della Resistenza a San Lazzaro di Savena.
Per aderire è sufficiente contattare Giulia Ventura (giulia.ventura@itcteatro.it) e inviare alcuni dati su di sé o sulla propria realtà:
 
  • NOME e LOGO della realtà o della persona;
  • CONTATTI: indirizzo, numeri di telefono e/o fax, e-mail, sito internet, persone di riferimento;
  • DESCRIZIONE delle attività (bastano 10 righe sia in italiano che in inglese);
  • FOTO delle attività, con relative didascalie bilingui.
 
  1. L'evento finale
La giornata conclusiva del grande evento di maggio sarà domenica 29 maggio 2011:
  • alle 16.30 ci sarà la tradizionale Cerimonia di Premiazione dei Concorsi di Teatro e d'Arte del Festival delle Scuole, con la partecipazione delle compagnie italiane, danesi e inglesi, dei Sindaci di Taastrup e di San Lazzaro di Savena e tante sorprese;
  • alle 19.30 il Taastrup Teater porterà in scena lo spettacolo The Inverted, un atto poetico e comico sul sentirsi esclusi, stranieri, diversi, fuori posto.
Due clown provenienti da due universi diversi si incontrano... in questo mondo.
Una sta cercando il posto più fantastico del mondo, dove potersi sistemare e sentirsi a casa.
L'altra sta scappando dal tumulto del mondo, dove è sempre difficile farsi accettare.
La comunicazione è molto difficile, perché la lingua e la cultura non sono affatto le stesse.
Così, l'infinita storia tragicomica sul nostro bisogno di comunicare per poter sopravvivere e avere così una vita migliore... può avere inizio.
Il nostro scopo è... rimpiazzare la paura di ciò che non conosciamo con la curiosità.
La performance è piena di poesia, contrasti, bellezza e dolore... e speriamo anche molte risate, non appena il pubblico ci si riconoscerà.
 
  1. Vetrina Crossing Paths per le scuole
All'interno del Festival sarà inaugurata la Vetrina Crossing Paths, alla quale potranno accedere, oltre ai quattro gruppi del progetto, tutte le compagnie di bambini e ragazzi che parteciperanno al Festival con spettacoli legati ai temi del progetto.

Partner

Badac Theatre

Il Badac Theatre è nato da Steve Lambert e Dan Robb nel 1999.
“Badac” è una parola polacca che significa esplorare, o esplorazione.
Le nostre tre ragioni per formare la compagnia sono state:

  • Produrre una nuova pratica teatrale che concernesse i temi dei diritti umani
  • Costruire questa pratica usando un mix di improvvisazione, nuova scrittura e ricerca estensiva
  • Diffondere il nostro lavoro esplorando e usando le filosofie teatrali di Jerzy Grotowski e Antonin Artaud

“Tutto il lavoro del Badac si è sempre focalizzato sulle questioni riguardanti i diritti umani. Più le esploravamo e più realizzavamo che il genere umano è controllato dalla violenza. La violenza infetta ogni aspetto dello stato umano, è vitale per l’esistenza stessa, è come l’aria che respiriamo e il cibo che mangiamo.”

(Steve Lambert)

Taastrup Teater
 
Il Taastrup Teater risale al 1970, è situato nel cuore della regione occidentale di Copenhagen, e nelle sue produzioni si occupa di temi di grande rilevanza sociale quali la globalizzazione, la diversità culturale, quella etnica etc, oltre ad essere fortemente radicato sul territorio.

Visione
Essere un motivo di attrazione, un teatro indispensabile, con un programma di alta qualità artistica.

Missione
Creare, diffondere e produrre un programma di teatro vitale e dinamico

Obiettivi
Creare un teatro che sia accogliente, inclusivo e aperto a tutta la comunità
Creare un teatro di alto profilo, che sia un componente vitale della vita pubblica e culturale della regione
Creare opere che soddisfino e sfidino allo stesso tempo il pubblico
Diffondere a livello nazionale il concetto di teatro come centro di eccellenza e fonte di innovazione
Diffondere nuovi artisti, nuove opere e nuovi modi di lavorare.

Network

Tra gli obiettivi primari di Crossing Paths, la costruzione di un network di associazioni, cooperative, scuole, università, istituzioni, enti, ong, no profit, centri interculturali o di accoglienza, compagnie teatrali, artisti o singoli individui che si occupano di educazione o di sociale o di arti applicate al sociale.
Nel tentativo di mappare, conoscere e far conoscere tra loro, realtà che operano nello stesso settore o in settori contigui e che potrebbero giovarsi l'una delle attività, conoscenze e competenze dell'altra.
 
Membri del network
Ai.Bi Amici dei Bambini
AKB-housingproject (DK)
Al-Harah Theatre (Palestina)    
Albero di Cirene
Alma Mater Studiorum Università di Bologna
Alto Fragile Teatro
AMANI - Bologna
Amici dei popoli
Amnesty International Bologna
Arca di Noè
Luisa Atti
British Council – (DK)
Centro di rieducazione per minori in conflitto con la legge Fortaleza (Bolivia)              
Centro Interculturale M. Zonarelli
Colchester Arts Centre (UK)
Compagnia della Fortezza - Centro Nazionale Teatro e Carcere
Compagnia Puntozero
Comune di Høje Taastrup (DK)
Comune di Reggio Emilia - Servizo Officina educativa
Comune di San Lazzaro di Savena Ufficio Cultura
Cospe
Culture Action Europe
DCAI - Centro danese per le Arti e l'Intercultura (DK)
Gabriele Del Grande
Dentro Che Fuori Piove
Diversa/Mente
EducAid
European Alternatives Bologna
Farnborough College (UK)
Felsted School (UK)
Cristina Gamberini          
Gianluigi Gherzi       
Giolli cooperativa sociale
Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro
Highgate School
Human Rights Nights Film Festival
Høje Taastrup Gymnasium (DK)        
I.I.S A. Serpieri
I.I.S G. Bruno
I.I.S. E. Majorana
I.I.S. E. Mattei
I.I.S. L. Fantini
I.I.S. Montessori - Da Vinci
I.P.S.S.C.T.P. Aldrovandi - Rubbiani
I.T.I.S. F. Alberghetti
Il ventaglio di Orav      
Intercult (SE)
Iodo - cultura, arte, educazione e scienza
ISCOS Emilia Romagna
Itacà Festival
Junction Theatre (UK)
Krila
Laminarie
Liceo Scientifico Augusto Righi
Liceo Scientifico Copernico
Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci
Antonio Martino
MC Editrice
Naufragi
NBV (SE)       
Nightingale Theatre (UK)
Nyumba Ali
Opera Padre Marella
Platform for Intercultural Europe (B)
Punta Corsara
Sandhurst School (UK)
Scuola dell'Infanzia C. Jussi
Scuola dell'Infanzia di Castel dei Britti
Scuola dell'Infanzia F.lli Canova
Scuola dell'Infanzia L. Fantini
Scuola Primaria Fornace      
Scuola Primaria L. Fantini
Scuola Primaria R. Pezzani
Scuola Secondaria 1° F. Besta
Scuola Secondaria di 1° G. Gozzadini
Selmoseskolen Rød Bue (DK)
Serendipità Editrice
Sopra i ponti
Mimmo Sorrentino
Teatro Aenigma        
Teatro del Pratello
Teatro Pleasance (UK)
Terra di Tutti Film Festival
The West End Centre in Aldershot (UK)
Together Polska (P)
Università dell'Essex (UK)
Vita Magazine
YODA
YouNet

Foto

Seleziona una miniatura per scorrere l'intera galleria e scaricare quella che più ti piace.

Contatti

Teatro dell'Argine
 
Sede Legale
via Benassi, 67
40068 San Lazzaro di Savena - Bologna
p.iva 02522171202
 
Sede Operativa
ITC Teatro
via Rimembranze, 26
40068 San Lazzaro di Savena - Bologna
tel.: + 39 0516271604
fax: + 39 0516278647
 
Referenti per il progetto
Coordinatore: Micaela Casalboni | micaela.casalboni@teatrodellargine.org
Referente per il network: Giulia Ventura | giulia.ventura@teatrodellargine.org
 
Badac Theatre
 
Steve Lambert: badac@mac.com
 
Taastrup Teater
 

 

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202