Un nuovo progetto internazionale per il TdA! 01/10/2012

Un nuovo progetto internazionale per il TdA!
Il TdA ha vinto un bando della Fondazione Anna Lindh, molto attiva sui temi della cittadinanza partecipata e del dialogo interculturale nell'area euromediterranea. Il progetto si intitola Acting Diversity, è dedicato a rifugiati politici e giovani, e coinvolge come partner vecchi amici quali la Compagnia Badac Theatre (Regno Unito) - già partner, tra gli altri, nel progetto europeo Crossing Paths - e l'Al-Harah Theater (Palestina), con cui sono stati realizzati vari progetti, tra i quali lo spettacolo Metamorphosis.
 
Acting Diversity consiste principalmente nella realizzazione di due laboratori teatrali con due gruppi interculturali: uno che coinvolge anche richiedenti asilo e rifugiati politici, l'altro composto da giovani sotto i 25 anni. Il progetto incentrato su temi cruciali quali la partecipazione attiva, la cittadinanza democratica, il dialogo interculturale e ha il suo punto di partenza ovviamente nel teatro, inteso come uno dei possibili strumenti verso una società più coesa, democratica e inclusiva. I due laboratori sfoceranno in due spettacoli, che debutteranno uno nell'ambito del Festival delle Scuole (maggio 2013) e l'altro nell'ambito del festival interculturale La Scena dell'Incontro (luglio 2013). I partecipanti avranno l'opportunità di lavorare, oltre che con i registi del TdA, anche con gli artisti inglesi e palestinesi, che terranno ciascuno una settimana di workshop con i due gruppi e con gli artisti e operatori del TdA. Questi ultimi, a loro volta, andranno a lavorare per una settimana a Beit Jala e a Londra, nell'ottica di uno scambio attivo di metodologie e pratiche e anche di informazioni sulla condizione dei rifugiati politici in queste tre aree così diverse fra loro.
 
Il progetto parte oggi, lunedì 1 ottobre 2012, e si concluderà il 30 settembre 2013.
 
«Acting Diversity è un progetto che coinvolge tre organizzazioni artistiche e culturali in Italia, Palestina e Regno Unito, ma anche richiedenti asilo, rifugiati politici, migranti e giovani provenienti da tutto il mondo.
Acting Diversity ha a che fare con il teatro come un importante strumento culturale, educativo e sociale, atto a favorire il dialogo interculturale e la promozione della diversità, per lo sviluppo di una società più coesa, democratica e inclusiva.
Acting Diversity è due laboratori teatrali interculturali con richiedenti asilo, rifugiati politici, migranti e giovani, che si concluderanno con due spettacoli sui temi dell’intercultura, del razzismo, dell’immigrazione, affrontando la questione della cittadinanza e dei diritti.
Acting Diversity è due importanti festival di teatro, tre comunità molto diverse di tre paesi euro-mediterranei , e una rete di istituzioni, associazioni, organizzazioni e individui.
Acting Diversity è tre workshop di scambio tra artisti professionisti che lavorano in contesti sociali, provenienti dal Teatro dell'Argine (Italia), Al-Harah Theater (Palestina), Badac Theatre Company (Regno Unito), al fine di ricercare e sviluppare nuove pratiche.
Acting Diversity sta usando il teatro per diffondere la conoscenza delle altre culture, sostenere la partecipazione attiva nella società civile, l’apprendimento non formale, e la costruzione di una nuova società euromediterranea.»
 
 

Project co-funded by the Anna Lindh Foundation

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202