Natale con Liberi dentro – Eduradio 22/12/2020

Natale con Liberi dentro – Eduradio
Il Teatro dell’Argine partecipa al palinsesto natalizio di Liberi dentro – Eduradio, il programma radiotelevisivo pensato per arrivare direttamente nel carcere della Dozza con l’obiettivo di accorciare le distanze che separano i reclusi dalla cittadinanza bolognese.
 
Liberi dentro – Eduradio è nato otto mesi fa in pieno lockdown grazie al contributo di CPIA Metropolitano, Chiesa di Bologna, Associazioni AVoC e Il Poggeschi per il carcere, Cappellania carceraria e di alcuni donatori privati, con il sostegno dei Garanti regionale e comunale dei diritti delle persone private della libertà personale dell’Amministrazione penitenziaria, del servizio sanitario dell’Ausl di Bologna. Un progetto che da Bologna si è allargato alla Regione, con punti di produzione dei programmi a Faenza Ferrara, Modena, Parma, e coinvolgimento di altre associazioni e realtà del territorio, per un sano protagonismo civico.
 
Vista la novità e le potenzialità di questa trasmissione, nata come risposta a un’emergenza didattica e rieducativa – ma con tutte le potenzialità di raggiungere, grazie alla Radio e alla Tv, quanti più detenuti possibile – è ora in preparazione un Report di bilancio che uscirà nella collana dell'ufficio regionale Garante dei detenuti.  Un bilancio che ha fatto pensare in prospettiva anche a un rilancio del programma a gennaio,dove si è inserita anche ASP Città di Bologna, che ora sta lavorando insieme al Comune di Bologna e alla Regione Emilia-Romagna per attivare una collaborazione duratura al fine di dare voce a tutti gli attori protagonisti della casa circondariale “Rocco D’Amato” di Bologna, e sviluppare parallelamente i legami con tante altre realtà del territorio regionale. Sia a coloro che il carcere lo vivono dall'interno, ma anche a coloro che dall'esterno coordinano i vari servizi utili al reinserimento nella società delle persone recluse.
 
A fare da trampolino di lancio del programma sarà l’iniziativa del 24 e del 25 dicembre intitolata Natale Liberi dentro. Anche qui la scintilla che ha fatto scattare la proposta è stata una cordata di solidarietà di queste e altre realtà che compongono il puzzle complesso ma, al tempo stesso, variegato delle attività carcerarie. L’intenzione è infatti quella di non lasciare il vuoto delle festività nelle camere detentive nel periodo di maggior isolamento ora che, a motivo della preoccupante situazione del contagio tra i detenuti della Casa circondariale della Dozza, il Ministero della Giustizia ha predisposto la “sospensione di tutte le attività formative, scolastiche, ricreative, culturali e sportive fino a nuova disposizione”. Per queste ragioni, ecco dunque che in prossimità del Natale, tornano sulpiccoloschermo e alla radio le voci di tutti gli insegnanti, dei volontari, degli operatori spirituali e di molti altri, per portare il calore delle feste all’interno delle camere detentive. Si preannunciano due giornate di programmazione con un palinsesto nutritissimo dove, sul digitale terrestre al canale 636 di Teletricolore e sul canale 103.1 di Radio Città Fujiko, saranno trasmessi, già a partire dal 24 sera,dalle 21.00 fino alle 00.30,e per tutta la giornata di venerdì 25,dalle 10.00 alle 22.30, i contributi di tutte le realtà esterne che da anni operano all’interno del carcere bolognese: oltre a Teatro dell’Argine, AVoC e Il Poggeschi già citati, Coro Papageno dell’Associazione Mozart14, squadra di rugby Giallo Dozza, Cantieri Meticci, Paolo Billi e il Teatro del Pratello, ma anche l’equipe sanitaria del carcere bolognese, le insegnanti del CPIA metropolitano, il maestro panificatore e pasticcere Fausto Rivola, da anni impegnato in percorsi di formazione in varie case circondariali della Regione, e una graditissima presenza extra-regionale, l’Associazione Amici della Nave, impegnata nel carcere san Vittore di Milano. A comporre il palinsesto delle giornate ci saranno quindi interviste, spettacoli, docufilm, tra cui il pluripremiato Dustur di Marco Santarelli, oltre che la trasmissione in diretta della S. Messa di Natale presieduta dal cappellano della Casa Circondariale di Bologna. Le trasmissioni saranno riascoltabili in podcast sul sito www.liberidentro.home.blog e in diretta su www.teletricolore.it e su www.radiocittafujiko.it.
 
Di seguito il programma completo del palinsesto natalizio.
 
Palinsesto televisivo, su Tele Tricolore 636
 
Giovedì 24 dicembre
- 21.00/21.30: P. Marcello Mattè e la cappellania del carcere di Bologna, Buon Natale (30’)
- 21.30/21.50: Intervista a Enza Negroni e Stefano Cavallini, presentazione del film La prima meta e del progetto rugby in carcere (20’)
- 21.50/23.05: La prima meta, regia di Enza Negroni, docufilm (75’)
- 23.05/23.55: Celebrazione della Messa in diretta, presiede il cappellano della Casa Circondariale di Bologna
- 23.55/00.30: Rinnovamento nello Spirito, Insieme… in Lui! (33’)
Venerdì 25 dicembre – mattina
- 10.00/11.00: Associazione Mozart14, Shalom! La musica viene da dentro. Viaggio nel Coro Papageno, regia di Enza Negroni, docufilm (60’)
- 11.00/11.30: Cantieri Meticci, Il pranzo di Babette, da un racconto di Karen Blixen (30’)
- 11.30/11.45: Equipe sanitaria del carcere di Bologna, Il dono della salute (15’)
- 11.45/12.00: Insegnanti del Cpia metropolitano, La tregua di Natale (15’)
- 12.00/12.20: Hamdan al-Zeqri, Saluto della comunità islamica (20’)
- 12.20-12.40: Fausto Rivola, Grande cucina su un fornello da campo (20’)
Venerdì 25 dicembre – pomeriggio
- 15.00/15.15: Teatro dell’Argine: La fila (15’)
- 15.15/15.30: Poggeschi per il carcere, Diritti al punto (15’)
- 15.30/15.50: AVoC, Scrittura della vita (20’)
- 15.50/16.05: Paolo Billi, Il teatro del Pratello alla sezione femminile della Dozza (15’)
- 16.05/16,30: Associazione Amici della Nave (carcere San Vittore Milano), Musica e canto oltre sbarre (25’)
- 16.30/17.00: Saluti di chiusura
Venerdì 25 dicembre – sera
- 21.00/21.20: Intervista a Samad Bannaq, protagonista di Dustur (20’)
- 21.25/22.30: Marco Santarelli, Dustur, docufilm sul progetto di dialogo tra costituzioni nel carcere della Dozza (65’)
 
Palinsesto radiofonico, su Radio Fujiko 103,1
 
Giovedì 24 dicembre
- 9.00: Marcello Mattè e la cappellania del carcere di BO, Buon Natale
- 10.30: Cantieri Meticci, Il pranzo di Babette, da un racconto di Karen Blixen
- 11.00: Equipe sanitaria carcere di Bologna, Il dono della salute
Venerdì 25 dicembre
- 8.30: Insegnanti del Cpia metropolitano, La tregua di Natale (15’)
- 9.00: Hamdan al-Zeqri, Saluto della comunità islamica
- 9.30: Fausto Rivola, Grande cucina su un fornello da campo
- 10.00: Speciale Radioestensioni (a cura Radio Fujiko)
- 12.00: Concerto di Natale: Unplugged Pearl Jam (a cura Radio Fujiko)
- 13.30: Teatro dell'Argine: La fila
- 17,30: Rinnovamento nello Spirito, Insieme… in Lui!
Sabato 26 dicembre
- 8.30: Poggeschi per il carcere, Diritti al punto
- 9.00: AVoC, Scrittura della vita
- 9.30: Paolo Billi, Il teatro del Pratello alla sezione femminile della Dozza
- 10.00: Associazione amici de La Nave (carcere san Vittore Milano), Musica e canto oltre sbarre
- 10.30: Intervista a Samad Bannaq, protagonista di Dustur

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202