Le regole del gioco 2019

Le regole del gioco 2019

martedì 18 e mercoledì 19 giugno 2019

Laboratori Teatro dell'Argine

Tutto Shakespeare! (...o quasi)
ITC Lab, ore 20.45
con gli allievi e le allieve del Martedì Blu
regia di Lorenzo Ansaloni

Angelo Fortunato Formiggini
La vera storia di un uomo per bene

ITC Teatro, ore 21.15
con gli allievi e le allieve del Lunedì Giallo
regia di Andrea Paolucci
 

posto unico 8 euro*

Tutto Shakespeare! (...o quasi)
presso ITC Lab ore 20.45 | via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Silvia Abrescia, Francesca Barra, Dora Barbatelli, Paola Bertelli, Valentina Calia, Enrico Caracciolo, Marco Cencini, Gabriele De Maria, Davide Gori, Luca Marchesi, Marco Mingozzi, Claudia Trottini, Lorenzo Viglietti, Laura Zotti.
regia Lorenzo Ansaloni

Questa volta, gli allievi del Martedì Blu l'hanno fatta davvero grossa: si sono messi in testa di realizzare un'impresa ai limiti delle possibilità umane, ovvero concentrare in una sola serata tutta l'opera di William Shakespeare! 
Nato da un'idea di tre magnifici attori inglesi che per primi, trent'anni fa, si cimentarono in questa pazzesca prova di bravura, Tutto Shakespeare! (...o quasi) è la nostra rilettura di uno spettacolo in cui, sotto forma di parodia, si presentano al pubblico i meravigliosi, immortali personaggi inventati dal Bardo. 
Insomma, amate Shakespeare? Beh, questo è il vostro spettacolo. Ci sentiamo di dire che lo è ancora di più se lo odiate. Comunque la pensiate, dal giorno dopo potrete dire anche voi di saperla più lunga di tutti, perché potrete dire di avere visto tutto Shakespeare. O quasi.
 
Angelo Fortunato Formiggini - La vera storia di un uomo per bene
presso ITC Teatro ore 21.15 | via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Cristina Accorsi, Elisa Benatti, Elena Battazzoni, Matteo La Rosa, Monica Lucarelli, Andrea Magagni, Francesca Marchi, Antonietta Martorana, Bruno Mazzocchi, Letizia Mimmi, Mario Monari, Nadia Pancaldi, Massimo Pizzi, Claudia Serafini, Elena Ventrella.
regia Andrea Paolucci

Angelo Fortunato Formiggini, modenese, uno dei maggiori editori del Novecento, ebreo, umorista, uomo di cultura e poeta dialettale, sognava un'umanità felice e la fratellanza delle razze. Quando il regime fascista, in ottemperanza alle leggi razziali, lo privò della casa, delle rotative, dei suoi amati libri, della sua scaltra ironia, da convinto fascista si mutò in fervente antifascista e cominciò a meditare un gesto clamoroso. Dopo due mesi di preparativi, raccolse in due valigie gigantesche il suo smisurato epistolario e decise di tornare a Modena. Il selciato prospiciente la torre della Ghirlandina fu testimone della sua vendetta. Una narrazione su una figura dimenticata ma emblematica, un eroe, un antieroe, un "omarino" leggero e tenace che voleva cambiare il mondo. Per chi crede ancora nell'utopia, nei sogni di pace e saggezza, per chi crede ancora che ridere sia una cosa maledettamente seria.
Uno degli spettacoli "storici" del Teatro dell'Argine diventa narrazione corale per 15 allievi attori che si alternano nei ruoli di personaggio e narratore per restituirci la poesia, la gioia di vivere e la memoria di una storia italiana completamente dimenticata.
 
Replica sovratitolata per non udenti nell’ambito della rassegna Teatro da guardare. Teatro da leggere in collaborazione con Agfa Fiadda.
 

*ridotto 1 euro dagli 11 ai 18 anni e per chi rivede lo stesso spettacolo una seconda volta, presentando il biglietto della sera precedente, se ci sono posti disponibili; omaggio bambini fino ai 10 anni

 

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202