Mi chiamo Andrea, faccio fumetti Teatro  -  2018

Credits

Uno spettacolo del Teatro dell’Argine

di Christian Poli
con Andrea Santonastaso
regia Nicola Bonazzi
 
foto di Riccardo Farina
 
Debutto giovedì 13 dicembre 2018
presso ITC Teatro, San Lazzaro di Savena (BO)

Lo spettacolo

Mi chiamo Andrea, faccio fumetti è una biografia, ma non è una biografia.
È un monologo disegnato.
È un omaggio che non vuole omaggiare nessuno.
È una dichiarazione di resa di fronte alle sentenze perentorie del destino.
È l'ennesima constatazione di un Salieri di fronte ad un Mozart.

Andrea Santonastaso, attore oggi, disegnatore di fumetti una volta, racconta, attraverso le parole scritte da Christian Poli, l'arte del più grande disegnatore di fumetti (e non solo, anche pittore, autore, poeta e chi più ne ha...) che il nostro paese abbia avuto: Andrea Pazienza.
Lo fa dichiarando la sua impotenza di fronte al talento immenso di questo istrione dei pennelli (ma anche dei pennarelli, delle matite, dei gessetti e chi più ne ha...).
Lo fa dichiarando la sua inferiorità, ma anche la sua rabbia di fronte allo spreco cosciente e quasi premeditato di tanta arte pura in nome della follia di “un buco”.
Lo fa raccontando Pentothal, Zanardi, Pertini…
Lo fa entrando “dentro” a Gli ultimi giorni di Pompeo, soprattutto.
E, infine, lo fa disegnando in scena e onorando indegnamente (o tentando di farlo) colui che è stato “il più grande disegnatore vivente”.

Viva Paz.
Viva Andrea, Michele, Ciro.
 

I protagonisti

Andrea Santonastaso
è nato a Bologna, vive a Vignola, ha studiato con Igort, Iori, Cavazzano, poi ha deciso di fare l'attore. Recita dal '93.

Christian Poli
è nato a Bologna dove vive. Scrive, scrive, scrive. Per il cinema, per la pubblicità, per la fiction. Collabora con la Bottega di Narrazione Finzioni fondata da Carlo Lucarelli.

Entrambi hanno amato, amano ed ameranno per sempre follemente l'Arte di Andrea Pazienza.

Il Teatro dell’Argine
ha deciso da subito di sposare il progetto di Andrea Santonastaso, poiché, nell’intreccio di storia sociale e biografica che lo spettacolo realizza, ha ritrovato le ragioni della propria poetica, e di un percorso spesso volto allo scandaglio di figure e temi di un passato recente in grado di parlare alla sensibilità contemporanea.

Le foto

Select a thumbnail to view the gallery and download your favourite photo.

Le recensioni

TM NOTIZIE
Michele Rossi
Settanta minuti di pura poesia: si potrebbe condensare con queste parole il bellissimo omaggio che Andrea Santonastaso (un nome, una garanzia) ha dedicato ad Andrea Pazienza. [...] Solo l’artista bolognese poteva allestire una simile pièce poiché oltre ad essere un bravo attore è anche un ottimo disegnatore ed un omaggio al “magnetico giocoliere che raccontava l’universo su fogli pieni di segni e di segnali sulla nostra epoca” andava fatto – anche – disegnando bene dal vivo. [...] La drammaturgia, scritta egregiamente da Christian Poli, intreccia in modo garbato e filologico – pur nella diversità di età dei protagonisti – la vita dei due Andrea fino a quell’unico incontro avvenuto qualche mese prima della scomparsa del genio sambenedettese. [...] Mi chiamo Andrea, faccio fumetti (produzione del Teatro dell’Argine di Bologna, regia di Nicola Bonazzi) girerà l’Italia e, siamo convinti, ovunque sarà accolto e apprezzato – come successo ieri a Grottammare – da un’ovazione finale con quasi cinque minuti di applausi. 
 
MEDIA & SIPARIO
Beatrice Ceci

In ogni ritratto c'è un autoritratto e così, se nelle storie in cui Pentothal o Zanardi sconvolgevano e attraevano le menti dei ragazzi, c'era l'autobiografia di Paz, disegnatore roso dal tarlo dadaista che attraversava Bologna nel 1977, in Mi chiamo Andrea, faccio fumetti c'è la storia di Santonastaso, attore "riuscito" che si considera un fallito perché non ha fatto il disegnatore. E mentre Andrea – difficile capire quale dei due, se Paz o Santonastaso – parla, racconta, legge le pagine di un diario di vita "illustrato" a parole o a disegni, il talento immenso di questo istrione dei pennelli (ma anche dei pennarelli, delle matite, dei gessetti e chi più ne ha più ne metta), si estrinseca e materializza nelle menti degli spettatori al punto che sembra di vedere una mano che disegna delle strisce a fumetti con chiaroscuri delineati a china oppure colori debordanti i riquadri del foglio. La commistione tra arti visive e arti teatrali è così compiuta.

FR4MED
Simone Pozzoli

Va subito detto, che più che la preparazione di Andrea Santonastaso riguardo biografia e bibliografia del Paz (che è, per inciso, profonda e dettagliata), ciò che colpisce maggiormente il pubblico è la folgorante passione con cui il relatore parla di vita-morte-miracoli di chi è era, è e sempre sarà uno dei suoi idoli ed eroi. Il Paz si era sempre inserito nelle sue opere, magari attraverso degli alter-ego, ma il fumettista marchigiano è sempre il migliore personaggio di sé stesso, il protagonista perfetto delle sue storie e migliore messaggero per veicolare il suo pensiero. Per tanto, Santonastaso interpreta il personaggio di sé stesso, con particolare enfasi e accento sullo spettro emotivo legato alla passione per Pazienza. Tra aneddoti personali che raccontano l’appassionamento di Andrea (attore) verso Andrea (fumettista) e le tipiche chicche di cultura che solo un verso conoscitore accanito può sapere dopo lunghe ricerche, Santonastaso presenta Pazienza con le sue opere e le sue parole, citandole/mostrandole al pubblico e commentandole dettagliatamente e con un registro linguistico semplice ma efficace.

La scheda tecnica

Illuminotecnica
  • 12 canali dimmer da 2 kw ciascuno con ritorno dmx in regia
  • Mixer luci dmx 5 poli (in dotazione alla compagnia)
  • 2 proiettori domino 1000 watt 
  • 13/15 proiettori 1000 watt con bandiere e telaio 
  • 1 sagomatore  ETC 750w zoom o equivalente
  • 6 sdoppi e cavi sufficienti per collegare tutti i proiettori
  • Filtri e gelatine in dotazione alla compagnia
  • Carico massimo utilizzato 10 kw circa
Audio
  • Impianto audio adeguato allo spazio composto da impianto di sala e uno/due monitor di palco
  • Mixer audio (minimo 3 canali microfonici + 2 stereofonici)
  • Personal Computer (in dotazione alla compagnia)
  • 1 microfono ad archetto (in dotazione alla compagnia)
Allestimento palcoscenico
  • Spazio scenico ottimale (LxP): 7m x 6m con quintatura e fondale nero
  • È richiesta la possibilità di avvitare la struttura scenica al palco
Note
  • Tempo di montaggio indicativo: 4 ore
  • Tempo di smontaggio indicativo: 2 ore
  • Lo spazio dovrà essere preventivamente riscaldato per le prove della Compagnia
  • Si richiede la presenza di 1 responsabile tecnico dello spazio
  • È inoltre richiesto 1 camerino per 1 attore, riscaldato e dotato di toilette
Variazioni alla presente scheda tecnica dovranno essere preventivamente concordate con la Compagnia.
 
Per la pianta luci clicca qui.
 
Referente Tecnico
Carlo Corticelli
348 9304560
carlo.corticelli@teatrodellargine.org

 

Le date

da giovedì 13 a domenica 16 dicembre 2018 da giovedì a sabato ore 21.00 - domenica ore 16.30

San Lazzaro di Savena (BO)
ITC Teatro

Via Rimembranze, 26

phone 051 6270150  

domenica 9 dicembre 2018 ore 18.30

L'Aquila
Casa del Teatro, Piazza d'Arti

Via Ficara, snc

phone 329 6777332  

sabato 8 dicembre 2018 ore 21.15

Rocca San Casciano (FC)
Teatro Italia

Via A. Saffi, 8

phone 338 3169741  

venerdì 7 dicembre 2018 ore 21.00

Valsamoggia loc. Calcara di Crespellano (BO)
Teatro Calcara

Via G. Garibaldi, 56

phone 051 963037  

sabato 1 dicembre 2018 ore 21.00

Fabbrico (RE)
Teatro Pedrazzoli

Via Roma, 64/B

phone 0522 667062  

venerdì 16 novembre 2018 ore 21.00

Monza
Sala Picasso

Via Turati, 7

phone 039 2027002  

sabato 27 ottobre 2018 ore 21.00

Grottammare (AP)
Teatro delle Energie

Via Ischia, 301

phone 0735 739240  

venerdì 26 ottobre 2018 ore 21.00

Nogara (VR)
Teatro Comunale

Via G. Falcone e P. Borsellino, 16

phone 0442 89086  

sabato 25 agosto 2018 ore 20.45

Carovigno (BR)
Castello Dentice di Frasso di Carovigno

Via Sant'Anna

phone 339 3502907  

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202